Al CAAF Confartigianato è iniziata la “campagna fiscale”

Dal 15 Aprile e fino al 23 Luglio la “squadra” dei nostri collaboratori sarà al lavoro per predisporre e trasmettere le dichiarazioni dei redditi dei pensionati e dei lavoratori dipendenti. Tutti i giorni saremo a disposizione di tutti, nelle sedi di Pisa, Buti e Ponsacco nei seguenti orari di apertura al pubblico:

PISA
Da Lunedì a Venerdì MATTINA, dalle 9,00 alle 13,00;
Lunedì POMERIGGIO, dalle 15,00 alle 16,30;
Martedì e Giovedì POMERIGGIO, dalle 15,00 alle 18,00;
Venerdì POMERIGGIO, dalle 15,00 alle 17,30.

BUTI
Lunedì, Mercoledì e Venerdì MATTINA, dalle 9,00 alle 12,30;
Martedì e Giovedì POMERIGGIO, dalle 16,00 alle 19,30.

PONSACCO
Lunedì e Martedì POMERIGGIO, dalle 15,00 alle 18,30;
Mercoledì, Giovedì e Venerdì MATTINA, dalle 9,00 alle 12,30.

Ad accogliervi, con competenza e cordialità, ci saranno: Francesco, Laura, Mariano, Marta, Michele, Niccolò, Rebeca e Vincenzo.

Perché fare il Modello 730

Per i lavoratori dipendenti e i pensionati, presentare la dichiarazione con il modello 730 è vantaggioso, in quanto il contribuente:

  • ottiene il rimborso dell’imposta direttamente nella busta paga o nella rata di pensione, a partire dal mese di luglio (per i pensionati a partire dal mese di agosto o di settembre);
  • se deve versare delle somme, queste vengono trattenute dalla retribuzione (a partire dal mese di luglio) o dalla pensione (a partire dal mese di agosto o settembre) direttamente nella busta paga.

I principali documenti da esibire

  • la Certificazione Unica e le altre certificazioni che documentano i redditi e le ritenute;
  • gli scontrini, le ricevute, le fatture e le quietanze che provano le spese sostenute;
  • gli attestati di eventuali versamenti eseguiti con il modello F24;
  • la dichiarazione dell’anno precedente, soprattutto se ci sono crediti per cui il contribuente ha richiesto il riporto nella successiva
  • dichiarazione dei redditi;
  • tutti i documenti che dimostrano il diritto alle deduzioni e detrazioni richieste in dichiarazione;
  • i documenti relativi alla dichiarazione di quest’anno vanno conservati fino al 31 dicembre 2024.

Cosa c’è di nuovo nel modello 730/2019

È possibile detrarre:

  • le spese per abbonamento trasporto pubblico per un importo non superiore a 250 euro;
  • le spese per assicurazione contro eventi calamitosi;
  • le spese sostenute in favore dei minori o di maggiorenni, con diagnosi di disturbo specifico dell’apprendimento (DSA) per l’acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informatici;
  • le spese sostenute per la sistemazione a verde delle unità immobiliari e anche quelle sostenute per interventi effettuati sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali.
  • nuove tipologie di interventi finalizzati al risparmio energetico agevolabili con aliquota di detrazione al 65 per cento o con aliquote dell’80 o dell’85 per cento;
  • ai dipendenti delle amministrazioni pubbliche, si applicano le medesime disposizioni previste per i dipendenti privati riguardo la deducibilità dei premi e contributi versati per la previdenza complementare;
  • dal 21 novembre 2018, per alcuni interventi di ristrutturazione, va effettuata la comunicazione all’ENEA.
2019-05-07T09:52:19+01:00